mercoledì , 26 Giugno 2019
Home | Editoriale | A younger man now getting old – Happy Birthday
LouReed
LouReed

A younger man now getting old – Happy Birthday

Ci sono persone che lasciano il segno, cambiano per sempre il corso della storia, artisti come Lou Reed che hanno completamente reinventato il lessico e la grammatica della musica rock, nel modo di cantarla, nel modo di suonarla e concepirla, nel contenuto che si racconta. Un microfono davanti al malessere.

Canzoni come racconti, scatti fotografici di vite ai margini, quando la cultura e la poesia si veicolano al mezzo espressivo popolare della musica rock ogni barriera viene abbattuta.

Un poeta in perenne equilibro tra l’intelletto della letteratura e la crudezza del rock, tra il potere della parole e la fisicità di un chitarra elettrica, armato solo di una manciata di accordi e parole straordinare, Lou Reed ha segnato, in questi 71 anni che si compiono oggi, la vita di molti artisti e di molti di noi. Ci piace sempre parafrasare la sua “La mia vita fu salvata dal rock’n’roll”. Anche la nostra.

Buon compleanno Lou.

P.S. per chi volesse festeggiarlo a suon di musica, ricordiamo l’appuntamento di stasera 2 Marzo a Roma al Letterecaffè: “Rock’n’Roll Heart – Happy Birthday Lou” (vedi news).

Fare musica non è come l’atletica:
si può migliorare con l’età.
La mente non addestrata
con talento naturale
Riflette la parte e mai l’interezza
È troppo ristretta per percepire sé stessa.
Le sue mete annullano sé stesse.
Il progresso dall’istinto al calcolo
è abbastanza profondo
Hai ascoltato e sei stato molto più che un
registratore a nastro.
Il talento porta il suo stesso peso;
l’intelletto si sposa e determina grandezza.
La nostra è l’età in cui si combatte il grasso.
Uno spera che la mente
sopravviva alla pelle.
[…]

(Lou Reed)

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

leggi anche

Michael Imperioli profumo bruciò i suoi occhi lou reed 4

Michael Imperioli: Il profumo bruciò i suoi occhi

Ci avviciniamo al periodo estivo, ottimo momento per suggerire delle letture. “Il profumo bruciò i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *