mercoledì , 26 Giugno 2019
Home | Traduzioni e Testi | Lou Reed e Velvet Underground | Adventurer | Testo e Traduzione

Adventurer | Testo e Traduzione

ADVENTURER

 

You’re an adventurer
you sail across the oceans
you climb the Himalayas
seeking truth and beauty as a natural state

You’re a queen reborn
worshipped from above afar
some see you as an elixir
an elemental natural seeking perfect grace

In a catacomb
or cave of endless drawings
prehistoric or religious
your accomplishments prodigious
seeking out the perfect tone

Your language so clear
your voice perfectly turning
as in the city I sit yearning
blowing rings of smoke from thin cigars
or driving fast in foreign cars
to capture your remains, huh

You’re an adventurer
a turban wet wrapped ’round your head
on the mountainside they predict your death
oh how you fooled them all
But subjects are a poor excuse
when what you really want’s a muse
an inspirating knowledge
of what comes before

Ooohhh, speeds of light
the momentary flicker
of a candle in its wicker basket
smoking wax, facts
Did you find that superior knowledge
that eluded you in college
Did you find that super vortex
that could cause your cerebral cortex
ooohhh, to lose its grip

You’re an adventurer
you were out looking for meaning
while the rest of us were steaming
in an inspirating ah, urban pit

An adventurer
you enter as I’m dreaming
I wish I’d never wake up
Differentiating scheming from my one true love

You’re an adventurer
you love the angles and the cherries
the height and width of levies
the natural bridge and tunnels of the human race

You’re an adventurer
nothing seem to scare you
and if it does it won’t dissuade you
you just will not think about it
you dismiss it and defocus
you redefine the locus of your time in space
race
As you move further from me
and though I understand the thinking
and have often done the same thing
I find parts of me gone

You’re an adventurer
and though I’ll surely miss you
and of course I’ll survive without you
and maybe good will come of that
But at this point, ah
I anticipate some grieving
and although I know your leaving
is a necessary adjunct to what we both do

An adventurer
splitting up the atom
splitting up the once was
splitting up the essence
of our star-crossed fate

None who meet you
do forget you, my adventurer

AVVENTURIERA

 

Tu sei un’avventuriera
solchi gli oceani
scali l’Himalaya
in cerca di verità e di pura bellezza

Sei una regina risorta
adorata nei paesi più lontani
c’è chi ti vede come un elisir
un elemento naturale alla ricerca di grazia assoluta

In una catacomba
o una caverna istoriata di disegni
preistorici o religiosi
è prodigioso ciò che tu hai compiuto
alla ricerca del tono perfetto

Così chiaro il tuo linguaggio
così limpidamente modulata la tua voce
mentre io me ne sto qui in città a struggermi
sbuffando cerchi di fumo da sigari sottili
o andando a tutta velocità su auto straniere
per catturare quel che resta di te

Sei un’avventuriera
con un turbante bagnato avvolto attorno alla testa
là sulla montagna predicono la tua morte
oh come li hai ingannati
ma i soggetti sono una ben magra scusa
quando ciò che vuoi è in realtà una Musa
un’ispirata sapienza
di ciò che viene prima

Ohh, velocità della luce
il barlume di un momento
di una candela nel suo cesto intrecciato
cera che fuma, fatti
hai trovato quella conoscenza superiore
che al collage non trovavi?
hai trovato quel supervortice
che potrebbe far sì che la tua corteccia celebrare
ohh, perda la presa?

Tu sei un’avventuriera
eri là fuori in cerca di significato
mentre il resto di noi si alzava in fumo
in un abisso urbano ispiratore

Un’avventuriera
entri nei miei sogni
e non vorrei mai più svegliarmi
per tramare contro il mio vero amore

Tu sei un’avventuriera
adori gli angoli e le ciliegie
l’altezza e l’ampiezza degli ammontare
i ponti naturali e i tunnel della razza umana

Tu sei un’avventuriera
niente sembra spaventarti
e se ti spaventa però non ti dissuade
semplicemente non ci pensi
lo lasci perdere e te ne distrai
ridefinisci il luogo del tuo tempo nello spazio
e nella razza
mentre ti allontani a me
e sebbene comprande il pensiero
e abbia fatto spesso lo stesso
parti di me se ne vanno

Sei un’avventuriera
e anche se mi mancherai di sicuro
e naturalmente sopravvivrò senza te
e chissà forse qualcosa di buono ne verrà fuori
ma a questo punto, ah
prevedo del dolore
e anche se so che il tuo partire
è un necessario addendo a ciò che facciamo

Un’avventuriera
che divide l’atomo
che spacca ciò che era una volta
che divide l’essenza
del nostro fato attraversato dalle stelle

Nessuno che ti incontri
ti può dimenticare, la mia avventuriera

.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *