mercoledì , 26 Giugno 2019
Home | Shop LouReed.it | Shop – Altri suggerimenti

Shop – Altri suggerimenti

CD LOU REEDCD V.U.DVDLIBRIT-SHIRTACQUISTI SUGGERITI

IMMAGINEDESCRIZIONEANNO

THE ANDY WARHOL SHOW

Il volume è il catalogo dell'esposizione alla Triennale di Milano (22 settembre 2004 - 8 gennaio 2005). Nella mostra sono esposti circa 200 dipinti, fotografie (di e su Andy Warhol), opere grafiche, disegni - tra i quali quelli giovanili appositamente realizzati come illustrazioni per le riviste di moda newyorkesi - oltre alle celebri copertine di "Interview", filmati, documentazioni di moda e oggettistica che, ordinati all'interno di un ampio apparato filologico, consentono al lettore di avvicinare la complessa personalità dell'artista principe della Pop Art, emblema della cultura americana degli anni Sessanta e Settanta.
2004

ANDY WARHOL: GIANT SIZE.

Il titolo è tutto un programma ben rappresenta questo volume gigantesco in dimensioni, peso e numero di pagine (quasi 700) pieno zeppe di foto e cimeli, la storia, le curiosità. Una vera meraviglia da avere assolutamente.
2008

SWIMMING UNDERGROUND: I MIEI ANNI ALLA FACTORY

Vi ricordate la donna che nei racconti sulla storia dei Velvet Underground ballava sulle note di Venus in Furs? E' l'autrice di questo libro. Quello di Mary Woronov non è un nome noto, almeno in Italia. Eppure l'attrice, pittrice e scrittrice è stata una delle figure di culto dell'underground americano. Nella metà degli anni '60 intorno a Andy Warhol, il re della pop art, si raggruppavano in un'incessante festa mobile musicisti e cantanti, registi, drag queen, ragazze, attori, ballerini, artisti. Tutti giovani, creativi, sballati, vestiti di nero, newyorkesi. In "Swimming underground", la Woronov rievoca quel periodo e quei personaggi con un'asprezza che è ancora tutta underground, con critica e autocritica feroce, ma anche con molta tenerezza per la ragazza divorata dall'ansia che fu e con inevitabile rimpianto. Non ci sono miti che reggano alla lucidità della sua piccola autobiografia, il mondo non è dorato ma tormentoso; eppure, quello che resta quando tutto si sgretola nella velocità di vite vissute troppo in fretta, nella successione di crolli psichici e morti più o meno accidentali, è l'immagine di molti amici e sognatori che, in fondo, tentavano di sfuggire a quella vita domestica e suburbana per la quale l'autrice ha le parole più scarne e affilate. Ne emerge il ritratto dall'interno di un gruppo che ha fatto un pezzo di storia culturale e cinematografica dell'America e di una donna che è riuscita a tenere a bada i suoi fantasmi.
2008

ANDY WARHOL

La vita di Andy Warhol può essere letta come una fiaba sinistra in cui un bambino di provincia è trasformato in un principe delle tenebre - padrone di ricchezze e di un seguito litigioso - che nonostante questo soccombe alla solitudine, alla tristezza e alla morte. Come riuscì Warhol a raggiungere la sua enorme notorietà pop? Bockris descrive lo sviluppo dell'estetica dell'artista e dei passi che hanno costruito la sua fortuna, affrontando anche la controversa questione dei rapporti interpersonali, i suoi amanti e amici. Bockris, che ha lavorato con Warhol molti anni, fornisce un'interpretazione dettagliata e avvincente dell'enigma-Warhol, basando la sua teoria su esperienze personali, interviste alla famiglia, agli amici e ai colleghi. Victor Bokris, già autore della biografia di Lou Reed, ci regala davvero un ritratto completo ed emozionante di Andy.
2010

COI TACCHI ALTI NEI BASSIFONDI
di Holly Woodlawn
na sera, incontrandola a una festa, Truman Capote l'ha accolta dicendole: "Holly, tu sei il volto degli anni Settanta!" E in effetti è difficile trovare una figura in grado di impersonare tutto il glamour, la frenesia creativa, la follia e lo spirito underground del decennio meglio di Holly Woodlawn. Drag queen, marchetta, regina dei salotti artistici, spogliarellista, attrice in film d'avanguardia, tossicodipendente, cantante, musa ispiratrice di fotografi e musicisti: la Woodlawn è stata tutto questo, e molto altro ancora. Oggi Holly ha deciso di raccontare la sua vicenda umana e artistica in un libro che è al contempo spregiudicato ed esilarante. Dall'infanzia come ragazzino malinconico a Portorico fino alla conquista dei palcoscenici in abiti femminili, passando per l'officina del padre della pop art, le memorie di Holly Woodlawn sono lo stupefacente ritratto di un'esistenza vissuta col piede costantemente premuto sull'acceleratore. Sempre senza rimpianti e con piglio da vero combattente. Ricordate "Holly came from Miami FLA" della canzone "Walk On The Wild Side"? Beh quella Holly ci racconta davvero la propria passeggiata sul lato selvaggio, la factory, la New York di quegli anni e una vita davvero incredibile di uno dei primi travestiti di quegli splendidi anni.
2007

ANDY WARHOL'S FACTORY PEOPLE

Un DVD davvero interessante, un documentario che racconta la storia della Factory e dell'incredibile gente che la frequentava, tra cui i Velvet Underground. Un tuffo in un mondo eccitante e sfavillante.
2008

POP. ANDY WARHOL RACCONTA GLI ANNI 60
di Andy Warhol, Paul Hackett

Il Pop, sostiene Warhol, è il mondo in cui viviamo. Il tutto e subito è pop, la fama a prescindere dal merito è pop, la ricerca ossessiva della visibilità è pop. E questo libro non è un trattato, è un fluire di aneddoti punteggiato di intuizioni, è la storia di una scalata al successo e di una rivoluzione artistica e di costume, soprattutto è il ritratto di dieci anni di scatenata vita newyorkese. I personaggi di questo libro, siano divi come Bob Dylan e Mick Jagger o eccentrici sconosciuti ormai dimenticati, vivono vite irreali, in cui non esistono il peso del quotidiano e la fatica del dovere, ma solo il sacro e folle compito di scoprire il proprio limite attraverso lo scientifico dérèglement di tutti i sensi. 347 pagine.
2004

ANDY WARHOL ED IO
di Paolo Barozzi

Questo libro racconta la vera storia del curioso, insolito ed intenso rapporto che l'autore ebbe con Andy Warhol, vera e propria icona dell'arte del XX secolo. Tutto comincia nel 1961 a New York quando Ivan Karp, l'allora braccio destro del celebre gallerista Leo Castelli, combinò un incontro tra Andy Warhol e Paolo Barozzi ed egli si recò alla Factory per intervistarlo. L'autore ebbe modo di conoscere Warhol proprio nel momento in cui stava prendendo una decisione radicale: lasciare il mondo della pubblicità, dove aveva riscosso grandi successi, per dedicarsi totalmente all'arte. Così, nel corso di pochi anni Warhol arrivò a insidiare il primato di Jackson Pollock nel mondo dell'arte americana, tanto da rappresentare l'America e il sogno americano meglio di chiunque altro in quegli anni, gli anni Sessanta, gli anni degli hippies, di Martin Luther King, dei fratelli Kennedy, del Vietnam ecc.: «Tutti hanno una propria America, tutti hanno frammenti di un'America immaginaria che credono esista ma che non possono vedere» diceva Andy. Ma Barozzi è incuriosito soprattutto dal lato umano dell'artista, quello che si cela dietro il "personaggio Andy Warhol", che Andy stesso si è creato affermando «Voglio essere una Macchina!». Warhol, fedele alla sua creazione, voleva rimanere un mistero, ma da quel giorno lontano in cui lo conobbe per la prima volta fino alla sua morte, l'autore ebbe modo di incontrarlo in varie occasioni durante le quali potè vederlo senza la maschera abituale.
2009

A YEAR IN THE LIFE OF ANDY WARHOL
di David Dalton, David McCabe

Uno splendido libro fotografico, con inserti di testo in lingue inglese, che è un po' la cronaca di un anno passato alla Factory. Scatti di vita quotidiana che hanno l'intensità struggente del ricordo. Copertina rigida.Molto bello.
2003
ANDY WARHOL ANTHOLOGY (6 DVD)

Un meraviglioso cofanetto da possedere assolutamente, ben fatto e ben curato dai tipi della Rarovideo, maniacalmente bravi. Contiene un libro con interviste, saggi e analisi e 6 film di Warhol: "Lonesome Cowboys", "Blow Job", "Chelsea Girl", "Mario Banana 1+2" e "My Hustler".
2006

ANDY WARHOL - 4 SILENT MOVIES

Raccolti in cofanetto 4 dei film muti di Warhol: "Kiss", "Blow Job", "Mario Banana" e "Empire", con inserto di un libro.
2004

13 MOST BEAUTIFUL ... SONGS FOR ANDY WARHOL

Fino a poco tempo fa gli screen test di Andy erano una rarità. Finalmente trovano una pubblicazione ufficiale in questo DVD. Gli screen test (tra cui quello di Nico, Ondine e soprattutto quello di uno splendido e giovanissimo Lou Reed) sono sonorizzato da un gruppo che esegue alcuni brani editi e inediti. Sullo screen test di Lou viene eseguito un brano inedito dei VU.
2009

FLESH
di Paul Morrissey

Chi ama Warhol e la factory non può non conoscere questo piccolo capolavoro underground.
l film, girato in alcuni week-end tra settembre e ottobre del 1968, racconta la storia di un giovane marchettaro che deve procurarsi 200 dollari per pagare l'aborto dell'amichetta della moglie. La cinepresa di Morrissey segue il protagonista mentre batte agli angoli della strada, la sua espressione impassibile comunica la sua noia, il suo disinteresse per il resto del mondo e la sua stanchezza di fronte a quello che deve fare. Con la capacità provocatoria e con uno stile minimalista che molti hanno cercato di imitare ma nessuno è stato capace a eguagliare, Morrissey fa passare il suo passivo eroe attraverso un'odissea erotica, straordinariamente toccante, con un misto di candore e malizia dal grande effetto emotivo.
La grottesca giornata di un giovane prostituto di new york, costretto a mantenere un figlio e a raccogliere soldi per far abortire l'amica.
2006

TRASH
di Paul Morrissey

E' ancora il bellissimo Joe D'Allessandro il protagonista di questo altro capolavoro underground prodotto da Warhol.
In un lurido stanzone convivono in modo tempestoso Olly, volitiva e viziosa, e Joe, tossicomane e abulico, con qualche velleità di redenzione. Fra insulti e riconciliazioni, ognuno dei due accetta o cerca ogni avventura, anche la più sordida. In una di queste Joe si trova nella casa di due giovani coniugi che vogliono coinvolgerlo in un orgia e lo assistono mentre si droga. Joe si sente male: per la paura che muoia nella loro casa, i due lo gettano in strada nudo come si trova. Olly vede nella gravidanza della sorella Diane la soluzione ai loro problemi e la possibilità di far disintossicare Joe: si prenderà il bambino e potrà avere un ricco sussidio. Ma il funzionario comunale, che è un maniaco feticista, non riuscendo a farsi vendere le scarpe di Olly, le rifiuta il sussidio. I due giovani allora, proprio nel momento in cui sono abbandonati come rifiuti tra i rifiuti, ritrovano una scintilla di dignità e decidono di aiutarsi a sopravvivere in qualche modo.
A causa dell'uso della droga, un giovane non riesce ad avere pi rapporti sessuali con la propria ragazza che colleziona oggetti scovati tra i rifiuti e, per racimolare un po' di soldi, si fa credere incinta da un'assistente sociale. introdottosi in una casa nel tentativo di rubare, il tossicomane viene sorpreso dai proprietari che lo utilizzano, senza scrupoli, per i propri giochi erotici.
2006

CHELSEA GIRLS

Nico, Ondine e altri protagonisti della factory immortalati da Warhol e Morrissey.
Le vite che vediamo in questo film sono piene di disperazione, durezza e terrore... Il terrore e la disperazione di Chelsea Girls è un terrore sacro!... La nostra civilizzazione atea si sta avvicinando al punto più basso. Non è l'omosessualità o il lesbismo, non è l'eterosessualità: il terrore e la durezza che vediamo in Chelsea Girls. Sono lo stesso terrore e la stessa durezza che stanno bruciando il Vietnam: sono l'essenza ed il sangue della nostra cultura, del nostro stile di vita: è la Grande Società
Un montaggio di mmagini di vita quotidiana, visioni, situazioni erotiche, frammenti di esistenza.
2003

MY HUSTLER/I A MAN

Altri due film di Warhol e Morrissey. Una curiosità: una delle comparse è Joseph Campbell, il "Sugar Plum Fairy" di Walk On The Wild Side.
2005

VINYL/THE VELVET UNDERGROUND AND NICO

Per i fan dei Velvet Underground è un DVD che non può mancare, perchè riprende i Velvet Underground e Nico che provano alla factory fino a quando vengono interrotti dalla polizia per il troppo rumore. "Vynil" è invece uno dei primi film apertamente sadomaso.
2004

TRILOGIA: FLESH/TRASH/HEAT
di Paul Morrissey

La celebre trilogia di film di Paul Morrissey prodotti da Andy Warhol, con protagonista Joe D'Alessandro e le altre star di primo piano della factory degli anni '60. Contiene 4 DVD, un libro e include un meraviglioso documentario di Mario Zonta sui protagonisti del brano "Walk On The WIld Side". Da avere assolutamente.
2004

QUADROPHENIA
di The Who

Non ha strettamente a che fare nè con Lou Reed nè con i Velvet Underground, ma con gli appassionati della buona musica sì. "Quadrophenia" degli Who è una pietra miliare del rock e oggi, a 40 anni dalla pubblicazione, viene realizzato questo meraviglioso cofanetto con 6 dischetti, un libro ricco di foto e testi di Pete Townshend, vari memorabilia. Immancabile.
2011

ACHTUNG BABY (Cofanetto Super Deluxe)
di U2

L'album degli U2 pubblicato nel 1993 e prodotto da Brian Eno. Un capolavoro che vede oggi la pubblicazione di un cofanetto pieno zeppo di rarità.
2011

DARK SIDE OF THE MOON (Immersion Edition
di Pink Floyd

Un altro cofanetto irresistibile per i melomani: la pubblicazione del classico dei Pink Floyd in un lussuoso cofanetto che contiene 6 tra CD e DVD con l'album rimasterizzato, i demo, live. Un libro e memorabilia. Favoloso.
2011

CD LOU REEDCD V.U.DVDLIBRIT-SHIRTACQUISTI SUGGERITI

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •