HOP FROG/RANOCCHIO SALTERINO

Well they call me a juicy hop-frog
you can see me in any wood bog
don’t you know that they call me the hop-frog
hopping frog

I’m a hop-frog
a hop-frog
they call me the hop-frog
hop, hop-frog

They call me the hop-frog
see me in any wood bog
don’t you know that call me a hop-frog
hop-frog

They call me the hop-frog
see me in a wood bog
they’re calling me a hop-frog
hop-frog

You can see me in a ballroom
you can see me in a bedroom
you can see me in the woods
hop, hop-frog

They call me the hop-frog
they call you the hop-frog
well they call you the hop-frog
hop, hop-frog

Frog

Be’ mi chiamano l’incredibile Ranocchio Salterino
potete trovarmi in ogni stagno del bosco
non sapete che mi chiamano Ranocchio Salterino
la rana che salta

Sono un ranocchio salterino
un ranocchio salterino
e mi chiamano ranocchio salterino
salta … salta ranocchio!

Mi chiamano ranocchio salterino
mi trovate in ogni stagno del bosco
non lo sapete che mi chiamano ranocchio salterino?
salta, ranocchio!

Mi chiamano Ranocchio Salterino
cercatemi nello stagno del bosco
mi chiamano Ranocchio Salterino
salta, ranocchio

Mi trovate nella sala da ballo
mi trovate nella camera da letto
mi trovate in mezzo ai boschi
il ranocchio che salta e salta

Mi chiamano Ranocchio Salterino
mi chiamano Ranocchio Salterino
si, ti chiamano Ranocchio Salterino
salta, Ranocchio Salterino!

Ranocchio!

Cantata da David Bowie, il brano è un chiaro divertissement nel quale è inutile trovare un messaggio significativo. Il senso è tutto nel contesto narrativo: è infatti da immaginarsi cantato dal giullare di corte davanti al sovrano prima di compiere la sua vendetta, raccontata nel reading che segue il brano. A conoscenza della vicenda successiva, il brano assume  un’aria abbastanza sinistra.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *