HARRY’S CIRCUMCISION – REVERIE GONE ASTRAY/LA CIRCONCISIONE DI HARRY – UNA FANTASIA ANDATA STORTA

Looking in the mirror
Harry didn’t like what he saw
The cheeks of his mother, the eyes of his father
As each day crashed around him
the future stood revealed
He was turning into his parents
The final disappointment

Stepping out of the shower
Harry stared at himself
His hairline receding
the slight overbite
He picked up the razor
to begin his shaving and thought
Oh, I wish I was different

I wish I was stronger
I wish I was thinner
I wish I didn’t have this nose
These ears that stick out
remind me of my father
and I don’t want to be reminded at all
The final disappointment

Harry looked in the mirror
thinking of Vincent van Gogh
and with a quick swipe lopped off his nose
And happy with that
he made a slice where his chin was
He’d always wanted a dimple
The end of all illusion

Then peering down straight between his legs
Harry thought of the range of possibilities
A new face, a new life
no memories of the past
and slit his throat from ear to ear

Harry woke up with a cough
the stitches made him wince
A doctor smiled at him from
somewhere across the room
Son, we saved your life
but you’ll never look the same
And when he heard that
Harry had to laugh
And when he heard that
Harry had to laugh
Although it hurt Harry had to laugh
The final disappointment

Guardandosi allo specchio
a Harry non piacque quel che vide
le guance di sua madre, gli occhi di suo padre
mentre ogni giorno si frantumava attorno a lui
il futuro si rivelava
si stava trasformando nei suoi genitori
la delusione finale

Uscendo dalla doccia
Harry si fissò a lungo
l’attaccatura dei capelli un po’ più rada
il mento un po’ sporgente
prese il rasoio
per sbarbarsi e pensò
“come vorrei essere diverso”

Vorrei essere più forte
vorrei essere più magro
non vorrei avere questo naso
e queste orecchie a sventola
che mi ricordano mio padre
e non voglio che nulla mi ricordi
la delusione finale

Harry si guardò allo specchio
pensando a Vincent van Gogh
e con un taglio netto si tranciò il naso
e felice del risultato
si affettò anche il mento
aveva sempre desiderato una fossetta
la fine di ogni illusione

Dopo di che guardando tra le gambe
Harry soppesò la rosa di opportunità
un nuovo viso una nuova vita
e nessun ricordo del passato
poi si tagliò la gola da un orecchio all’altro

Harry si svegliò tossendo
i punti gli facevano un gran male
un medico gli sorrideva
da un punto imprecisato della stanza
“ragazzo, ti abbiamo salvato la vita
ma la tua faccia non sarà più quella di prima”
e quando lo sentì
Harry scoppiò a ridere
e quando lo senti
Harry scoppiò a ridere
sebbene facesse male, Harry scoppiò a ridere
la delusione finale

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *