DREAMIN’ – ESCAPE/SOGNANDO – LA FUGA

If I close my eyes I see your face
and I’m not without you
If I try hard and concentrate
I can still hear you speak
I picture myself in your room by the chair
you’re smoking a cigarette
If I close my eyes I can see your face
you’re saying, “I missed you”

Dreamin’, I’m always dreamin’

If I close my eyes I can smell your perfume
you look and say, “Hi baby”
If I close my eyes
pictures from China still hang from the wall
I hear the dog bark I turn and say
“What were you saying?”
I picture you in the red chair
inside the pale room

Dreamin’, I’m always dreamin’

You sat in your chair with a tube in your arm
you were so skinny
You were still making jokes
I don’t know what drugs they had you on
You said, “I guess this is not the time
for long term investments”
You were always laughing
but you never laughing at me

They say in the end the pain was so bad
that you were screaming
Now you were no saint but you deserved
better than that
From the corner I watched them removing things
from your apartment
But I can picture you red chair and pale room
inside my head

If I close my eyes I see your face
and I’m not without you
If I try hard and concentrate
I can hear your voice saying
“Who better than you”
If I close my eyes I can’t believe that
I’m here without you
Inside your pale room your empty red chair
and my head

Dreamin’, I’m always dreamin’
Dreamin’, I’m always dreamin’
Dreamin’, I’m always dreamin’

Se chiudo gli occhi vedo il tuo viso
e non sono più senza te
se provo e riprovo e mi concentro
posso sentire la tua voce
mi immagino nella tua camera accanto alla sedia
stai fumando una sigaretta
se chiudo gli occhi riesco a vedere il tuo viso
che dice «mi sei mancato»

Sognando, sempre sognando

Se chiudo gli occhi posso sentire il tuo profumo
tu guardi e dici «ciao baby»
se chiudo gli occhi
ci sono ancora le foto dalla Cina appese al muro
sento il cane che abbaia mi giro e chiedo
«cosa dicevi?»
e ti vedo seduto sulla sedia rossa
nella stanza grigia

Sognando, sempre sognando

Sedevi con un tubo dentro al braccio
eri così magro
e ancora scherzavi
(non so che droga ti avessero prescritto)
dicevi «immagino che non sia il momento
di investimenti a lungo termine»
ridevi sempre
ma non hai mai riso di me

Dicono che alla fine il dolore era così forte
che gridavi
certo non eri un santo ma avresti meritato
qualcosa di meglio
dall’angolo ho visto che toglievano le cose
dal tuo appartamento
ma posso vedere la sedia rossa nella stanza grigia
con la mente

Se chiudo gli occhi vedo il tuo viso
e non sono più senza te
se provo e riprovo e mi concentro
posso sentirti dire
«chi meglio dite»
se chiudo gli occhi non riesco a credere che
sono qui senza te
dentro la stanza grigia, la sedia rossa vuota
e la mia testa

Sognando — sto sempre sognando
Sognando — sto sempre sognando
Sognando — sto sempre sognando

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *