THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES & THE ME

Qui potrete postare i vostri messaggi e commenti su tutti gli altri artisti.

THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES & THE ME

Messaggioda loaded » 07 giu 2003, 17:46

Non so quanti di voi hanno mai ascoltato i dream syndicate di Steve Wynn e Karl Precoda, ma ogni persona a cui piace la musica di lou reed non può non avere tra i suoi cd questo album del 1982 ed il successivo The Medicine Show. Questi sono veramente due capolavori assoluti ed inattaccabili. Per me specialmente il primo che ho sempre definito "l'unico disco dei velvet uderground non scritto da lou reed". E' una affermazione veramente pesante ed impegnativa, ma non temo smentite. Il cantato di Wynn (hai ragione, velvetman, nel definirlo una splendida persona) che si trasforma da lou reed all'urlato di John Cale in "until lately" per esempio. E su tutte "when you smile" che potrebbe, a pieno titolo, essere inserita in uno dei primi due dischi dei velvet.
In tantissimi anni è, lo ripeto, l'unica band che può davvero essere accomunata al lavoro di lou reed, anche se, purtroppo è durata solo qualche anno (a parte la splendida parentesi di "melting in the dark" di Wynn solista accompagnato dai Come di qualche anno fa).
PASSATE OBBLIGATORIAMENTE ALL'ACQUISTO e commentate! ;)
move slowly, i'll put a hole in your face if you even breathe a word
Avatar utente
loaded
LouReeder Convinto
LouReeder Convinto
 
Messaggi: 289
Iscritto il: 13 feb 2003, 14:12
Località: cremona
Album preferito: Rock and Roll Heart
Città di Residenza: cremona
Data di nascita: 27 ott 1963

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES

Messaggioda pale blue eyes » 07 giu 2003, 21:06

ho visto i dream syndicate dal vivo nell'estate del 1987 o 88 a Gallarate al palazzo Broletto, un' esperienza magnifica. Condivido quello che tu hai detto medicine show é una delle mie canzoni preferite e non trascurerei "meritville"(spero si scriva piu' o meno cosi' ma tu avrai sicuramente intuito).
pale blue eyes
 

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES

Messaggioda loaded » 08 giu 2003, 20:04

Ho visto anch'io quel concerto. Pensa che, ad un certo punto, mio fratello si è buttato pancia a terra sul palco per reinserire il jack nel pedale del distorsore di Wynn che si era staccato senza che il roadie se ne accorgesse!
In quel concerto, però, era già la seconda versione del sindacato del sogno, con Cutler al posto di Precoda. Comunque concerto strepitoso.
move slowly, i'll put a hole in your face if you even breathe a word
Avatar utente
loaded
LouReeder Convinto
LouReeder Convinto
 
Messaggi: 289
Iscritto il: 13 feb 2003, 14:12
Località: cremona
Album preferito: Rock and Roll Heart
Città di Residenza: cremona
Data di nascita: 27 ott 1963

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES

Messaggioda Maudit » 08 giu 2003, 22:25

Loaded mi hai incuriosito; quali sono gli elementi comuni tra i Vu e i Dream Syndacate? Confesso di conoscerli appena...
~*~
It Must Be Nice to Disappear
To Have a Vanishing Act
~*~
Avatar utente
Maudit
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 1933
Iscritto il: 05 nov 2001, 01:00
Località: Roma
Album preferito: VU and Nico
Città di Residenza: Roma
Data di nascita: 06 ago 1974

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES

Messaggioda loaded » 09 giu 2003, 11:56

Credo che a scrivere ci vorrebbe troppo tempo e non darebbe la giusta impressione. Daniele, è uscita un anno fa la versione rimasterizzata in cd di "The Days Of Wine And Roses" (e il titolo è già un programma) con un sacco di outtakes (tra cui "some kinda itch", ricordati il titolo, la loro sister ray). Ti dico solo che il commento all'interno della copertina parla per la metà dei velvet. Compralo e ascoltato (è un ordine!) che poi commentiamo. ;)
move slowly, i'll put a hole in your face if you even breathe a word
Avatar utente
loaded
LouReeder Convinto
LouReeder Convinto
 
Messaggi: 289
Iscritto il: 13 feb 2003, 14:12
Località: cremona
Album preferito: Rock and Roll Heart
Città di Residenza: cremona
Data di nascita: 27 ott 1963

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES

Messaggioda Teresa » 10 giu 2003, 13:20

2 bellissimi dischi, molto velvetiani, consiglio anch'io di ascoltarli... ;)
Avatar utente
Teresa
Neo-iscritto
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 14 set 2002, 00:05
Località: Milano

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES

Messaggioda kylie » 10 giu 2003, 14:21

a parte lou reed io ascolto solo il blues.
non mi piace niente altro
devo dire che i dream syndicate hanno rappresentato veramente un qualcosa di eccezionale
ricordo di aver comprato nell' 84 i due dischi in quanto nella recensione di medicine show ci si richiamava al precedente lavoro definendolo senza mezzi termini 'un disco dei velvet non fatto dai velvet'
si può trovare infatti il r'n'r, il soft, il feedback, il cupo, la violenza inaudita (ossia run run run, sunday morning, heroin, eurpoean son)
il secondo album non è assolutamente inferiore, ancorchè molto diverso
forse più loureediano che velvetiano
notevole anche la resa dal vivo: oltre alle testimonianze dirette, i dischi live sono molto significativi
deludenti i risultati di wynn solista, con qualche pezzo incredibile (es: anthem), e con un lavoro (melting in the dark) da premio oscar
purtroppo si è perso nell'orgia poetica ed ha smarrito l'originalità musicale
l'ultimo lavoro (un doppio) ce l'ho sul comodino da 3 mesi
senza averlo ascoltato attentamente
consiglio a tutti la discografia
insulin... it's my wife and it's my life
Avatar utente
kylie
LouReeder General
LouReeder General
 
Messaggi: 537
Iscritto il: 03 feb 2003, 15:20
Località: CR
Album preferito: growing up in public
Città di Residenza: cr
Data di nascita: 08 giu 1968

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES

Messaggioda loaded » 23 giu 2003, 20:04

C'è qualcuno che ha ascoltato il mio consiglio ed ha acquistato il cd in oggetto (con l'aggiunta di The Medicine Show)?
move slowly, i'll put a hole in your face if you even breathe a word
Avatar utente
loaded
LouReeder Convinto
LouReeder Convinto
 
Messaggi: 289
Iscritto il: 13 feb 2003, 14:12
Località: cremona
Album preferito: Rock and Roll Heart
Città di Residenza: cremona
Data di nascita: 27 ott 1963

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES

Messaggioda tukulka » 23 giu 2003, 23:33

Steve Wynn è molto bravo. Io ho il disco di Wynn solista Kerosene Man con la piacevole Carolyn.
"Il fuoco è la prova dell'oro; le avversità , la prova dell'uomo forte." Seneca
Avatar utente
tukulka
LouReeder Storico
LouReeder Storico
 
Messaggi: 659
Iscritto il: 30 nov 2001, 22:00
Località: Utopia
Album preferito: The Velvet Underground
Città di Residenza: Utopia
Data di nascita: 28 lug 1967

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES

Messaggioda velvetman » 25 giu 2003, 01:51

partecipo ora, dopo giorni di lontananza da casa e sito.

sono stati grandissimi per un periodo, merritville è suprema. :-*
peccato per i lavori solisti di wynn... :-X
ho avuto spesso la sensazione che metta troppa carne al fuoco, e non la curi a fondo.... :(
mettesse, curandolo, in cinque canzoni ciò che mette in dieci, lavorandovi a fondo, concentrando, beh, sarebbe gran cosa... 8)
così invece continuo a ricevere un'idea di incompiuto, di canzoni cui spesso manca qualcosa per fare il gran alto... :(

pure se un suo concerto è cosa da non mancare...
the passion that breaks reason in two
Avatar utente
velvetman
LouReeder General
LouReeder General
 
Messaggi: 512
Iscritto il: 12 feb 2003, 01:07
Località: Trieste
Album preferito: take no prisoners
Città di Residenza: trieste
Data di nascita: 12 mar 1959

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES

Messaggioda AlexFea » 13 lug 2003, 16:32

Dopo che ne abbiamo parlato anche l'altra sera, corro a ricomprarli. Li avevo, ma in innumerevoli traslochi sono persi. Erano anni che nessuno parlava di questa musica, e sono contento di riaffrontare il discorso.
Vicious Underground
Avatar utente
AlexFea
LouReeder Convinto
LouReeder Convinto
 
Messaggi: 242
Iscritto il: 01 gen 2002, 01:59
Località: Roma

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES

Messaggioda Maudit » 14 lug 2003, 09:43

Ancora non ho avuto modo di seguire il tuo consiglio, ma ogni promessa è debito. Comprerò e ti saprò dire. ;)
~*~
It Must Be Nice to Disappear
To Have a Vanishing Act
~*~
Avatar utente
Maudit
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 1933
Iscritto il: 05 nov 2001, 01:00
Località: Roma
Album preferito: VU and Nico
Città di Residenza: Roma
Data di nascita: 06 ago 1974

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES

Messaggioda velvetman » 16 lug 2003, 02:30

maudit, :)
non tralasciare the medicine show, :-*
uno dei grandi dischi dimenticati dalla storia. :-\
bye :)
v.
the passion that breaks reason in two
Avatar utente
velvetman
LouReeder General
LouReeder General
 
Messaggi: 512
Iscritto il: 12 feb 2003, 01:07
Località: Trieste
Album preferito: take no prisoners
Città di Residenza: trieste
Data di nascita: 12 mar 1959

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES

Messaggioda Maudit » 17 lug 2003, 16:57

Prima di tutto vorrei dare un bacio sulla capa di Loaded.<br />QUalche giorno fa ho finalmente comprato &quot;The Days of Wine and Roses&quot; che mi aveva incuriosito dopo le recensioni e i suggerimenti suoi e di Kylie.<br />Ho preso l'edizione rimasterizzata che contiene anche i quattro brani dell'EP di esordio e i primi due brani di &quot;15 minutes&quot;, della primissima formazione di Steve Wynn.<br />Che dire? Ho approcciato il disco con un po' di curiosità, sicuro che sarebbe stato un buon ascolto ... e invece ...<br />è stato un ascolto eccezionale, elettrizzante, fantastico.<br />Da qualche giorno a questa parte è l'unico CD che gira nel mio stereo; un assalto di chitarre distorte, di melodie splendide, un concentrato dei Velvet Underground come mai mi sarei aspettato. Tutto ricorda i VU e Lou; i feedback, gli assoli, la voce di Wynn (i testi, la cadenza, il modo di cantare). Some Kinda Itcha è la Sister Ray dei DS (è il titolo è un chiaro omaggio a &quot;Some Kinda Love&quot;). Le splendide canzoni à la Nico (&quot;Halloween&quot; e &quot;When You Smile&quot;), la forsennata e splendida, meravigliosa &quot;Until lately&quot;, puro rock/punk al fulmicotone, da non riuscire a stare fermo. Non c'è una canzone mediocre in tutto l'album, e francamente mi amareggia che &quot;The days of wine and roses&quot; non abbia ricevuto il giusto tributo che si meritava ai tempi (an che perchè pare che questo album abbia influenzato tutto un certo tipo di fare rock dopo la morte del punk).<br />Ri-innestare la psichedelia e il rock chitarristico agli inizi degli anni 80, &quot;sminare&quot; il campo dall'attitudine punk e creare un perfetto ponte tra gli anni '60 più sperimentali (VU) e quello che fino a poco prima era avvenuto ... beh è straordinario.<br />I Velvet Underground in versione moderna. Non avrei mai creduto di poterlo sentire. Grazie Loaded. Grazie Kylie. Passerò all'acquisto di &quot;Medicine Show&quot;. :)
~*~
It Must Be Nice to Disappear
To Have a Vanishing Act
~*~
Avatar utente
Maudit
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 1933
Iscritto il: 05 nov 2001, 01:00
Località: Roma
Album preferito: VU and Nico
Città di Residenza: Roma
Data di nascita: 06 ago 1974

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES

Messaggioda kylie » 18 lug 2003, 12:51

sono molto contento che il disco abbia suscitato un'approvazione così netta, ma, d'altronde, noi fans di lou reed che abbiamo un quoziente di intelligenza nettamente sopra alla media del genere umano, siamo di palato sopraffino e sappiamo apprezzare il bello.
detta questa doverosa, ma soprattutto morigerata, presa di principio ;), vorrei spendere 2 parole su medicine show (visto che la decisione di passare all'acquisto è presa): sicuramente è un disco culturalmente più alto, dove si smussano molti angoli di violenza rispetto al primo, ma altrettanto eterogeneo.
si passa dal r'n'r di daddy's girl all'indefinibile still holding on to you (con una esplicita 'I heard her call my name' nel testo), al mattone medicine show e john coltrane stereo blues, vera psichedelia.
pezzo forte è anche armed with an empty gun, scritta però da karl precoda (peraltro autore di halloween, senza dubbio il miglior pezzo dei dream s.), che però in disco perde moltissimo della forza che invece ha dal vivo.
merittville è il pezzo preferito da wynn, pezzo geniale.
non molto azzeccata bullet with my name on it
non ricordo poi se ho dimenticato o meno altri pezzi.
la band vede l'uscita della kendra smith (che il nostro wynn si faceva giù a più non posso e che fonderà un gruppo mediocre di cui non ricordo il nome), sostituita da un bassista tossico che durerà pochissimo. Importante la presenza delle tastiere; il fido dennis duck (presente anche nel capolavoro disco solista melting in the dark) alla batteria.

in ogni caso, come più volte ho ripetuto in passato, la vera forza si trova ascoltando le esibizioni live.
da consigliare gli ufficiali 'this is not the d.s. live', registrato appena dopo l'uscita di medicine show e con l' aggiunta del fantastico pianoforte, il postumo live at rajis (con paul b. cuttler a sostituzione di precoda) ed il before and after (d.s. ai primordi), con uno r'n'r punk di matrice bob dylan.
ancora più validi alcuni bootleg.

la coppia wynn/precoda potrebbe essere facilmente paragonata a reed/cale: l'autore geniale ed il musicista fenomenale.
tuttavia, a differenza del maestro, la dipartita di precoda (un pazzo allucinato) ha dato la stura ad un progressivo appannamento di wynn, con una carriera solista molto grigia se non con occasionali punte
buon ascolto
insulin... it's my wife and it's my life
Avatar utente
kylie
LouReeder General
LouReeder General
 
Messaggi: 537
Iscritto il: 03 feb 2003, 15:20
Località: CR
Album preferito: growing up in public
Città di Residenza: cr
Data di nascita: 08 giu 1968

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES & THE

Messaggioda velvetman » 18 lug 2003, 15:10

condivido quanto scritto da kylie :), pur ritenendo merritville la gemma assoluta :-*

della carriera solista di wynn :) ho già detto in un post precedente,
pur se il suo primo lavoro solista ( kerosene man :D) lo reputo un gran bel disco. <
ogni volta che sento the blue drifter :-* mi viene in mente lou.

l'ho visto in concerto,sotto il palco, una dozzina(decina ?) d'anni fa,
una sera di haloween, e con questo brano ha iniziato la serata. gran esibizione :-*
e lui, parlandoci, è persona molto gentile e disponibile.

ye :)
the passion that breaks reason in two
Avatar utente
velvetman
LouReeder General
LouReeder General
 
Messaggi: 512
Iscritto il: 12 feb 2003, 01:07
Località: Trieste
Album preferito: take no prisoners
Città di Residenza: trieste
Data di nascita: 12 mar 1959

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES & THE

Messaggioda kylie » 18 lug 2003, 15:24

in kerosene man compare un certo fernando saunders,
che forse non è uno sconosciuto.
sarà un caso??
gran capolavoro del disco: anthem, una atmosfera underground con finale esplosivo.
insulin... it's my wife and it's my life
Avatar utente
kylie
LouReeder General
LouReeder General
 
Messaggi: 537
Iscritto il: 03 feb 2003, 15:20
Località: CR
Album preferito: growing up in public
Città di Residenza: cr
Data di nascita: 08 giu 1968

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES & THE

Messaggioda ^BonoVox^ » 18 lug 2003, 15:37

Ekko la voce della discordia... Poi datemi addosso come volete :P
Stavo scaricando qualcosa per Daniele e per curiosità ho ascoltato tell me when it's over e definitely clean dall'album in questione...
Beh, le trovo inascoltabili, una parodia di Lou Reed fatta bene per carità ma sterile, due palle di canzoni.
De gustibus...
Avatar utente
^BonoVox^
LouReeder Neofita
LouReeder Neofita
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 05 nov 2001, 01:00
Località: Roma
Album preferito: The Velvet Undeground and
Città di Residenza: Roma
Data di nascita: 04 feb 1980

Re:THE DREAM SYNDICATE: THE DAYS OF WINE AND ROSES & THE

Messaggioda giuliopk » 21 lug 2003, 11:00

Il gruppo di Kendra Smith si chiamavano Opal, e non erano mediocri mancopeggnente.
Comunque, ha sempre ritenuto The Medicine Show uno di quei dischi da far ascoltare a chi diceva che negli '80 la musica era brutta.
Una Meraviglia.
Ultima modifica di giuliopk il 03 ott 2005, 13:34, modificato 1 volta in totale.
http://giuliopk.blogspot.com

There's a bit of magic in everything
and then some loss to even things out...
Avatar utente
giuliopk
LouReeder Accanito
LouReeder Accanito
 
Messaggi: 371
Iscritto il: 21 gen 2002, 14:07
Località: Pisa (ma sono romano)
Album preferito: Banana
Città di Residenza: Pisa
Data di nascita: 17 lug 1969

Messaggioda paranoiakofme » 09 mag 2005, 14:11

Senza aprire un nuovo topic posto qui:
Ieri ad una fiera del disco qui a Vicenza mi sono imbattutto in un album solista di Steve Wynn dal titolo Dazzling Display: per 7 euro l'ho acquistato e già ascoltato (seppur velocemente). Mi pare un bel lavoro, molto reediano e dal chitarrismo vigoroso; ah tra le tanete in parecchi pezzi, oltre a Peter Buck dei R.E.M., ci suona Fernando Saunders. Qualcuno di voi l'ha ascoltato?
There is no ground common enough for me and you!
Avatar utente
paranoiakofme
LouReeder Convinto
LouReeder Convinto
 
Messaggi: 205
Iscritto il: 30 nov 2001, 22:00
Località: Vicenza
Album preferito: New York
Città di Residenza: Vicenza
Data di nascita: 16 dic 1980

Prossimo

Torna a ALTRI ARTISTI - NonSoloLou



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite